..ma si può?????

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

..ma si può?????

Messaggio  mella il Dom Mar 21, 2010 4:34 pm

Artrite reumatoide, decreto beffa?


Cari amici del Messaggero, come sapete abbiamo ottenuto - anche con il vostro aiuto - un decreto emesso dalla Regione Lazio al fine di tutelare le cure dei malati di artrite reumatoide ed altre malattie autoimmuni. A tutt’oggi negli ospedali di Roma ci sono ancora decine e decine di malati in lista di attesa che non possono accedere alla terapia con i farmaci biologici perché i reumatologi devono comunque rispettare i budget ospedalieri ed hanno estrema difficoltà ad arruolare i nuovi pazienti.

Ci stiamo chiedendo se questo decreto è un’ennesima presa in giro. Nel decreto è riportato che la Regione Lazio ha l'opportunità di monitorare e controllare che il paziente abbia tutti i requisiti necessari per l’inserimento nella terapia biologica, non c’è scritto però che il reumatologo non ha la possibilità di curare degnamente e coscienziosamente il proprio paziente per imposti limiti di spesa.

Tutto questo è grottesco. Tutto questo ci indigna profondamente. Cosa possiamo fare ancora per ottenere ciò che ci spetta di diritto? Grazie al Messaggero se pubblica anche questa denuncia che speravamo di non dover scrivere mai.

Nicoletta Carcaterra
e il suo gruppo

(19 marzo 2010)
avatar
mella
spondilitico
spondilitico

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 57
Località : viterbo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ..ma si può?????

Messaggio  mella il Dom Mar 21, 2010 4:35 pm

...scrive oggi Nicoletta ...


COSA STA SUCCEDENDO E PERCHE' SIAMO INDIGNATICondividi
Oggi alle 15.02
LA REGIONE CI HA PRESI IN GIRO PER L'ENNESIMA VOLTA -LA NOSTRA BATTAGLIA CONTINUA!!!
VI SPIEGO:
IL DECRETO EMESSO DALLA REGIONE LAZIO CHE DOVEVA TUTELARE LE NOSTRE CURE IN REALTA' SERVE SOLO ALLA REGIONE PER CONTROLLARE L'OPERATO DEI MEDICI E LA CONSEGUENTE DISTRIBUZIONE DEI FARMACI BIOLOGICI.
I REUMATOLOGI SONO ANCORA VINCOLATI DAL BUDGET DEGLI OSPEDALI PERTANTO ALCUNI DI LORO NON HANNO LA POSSIBILITA' DI INSERIRE IN TERAPIA BIOLOGICA I NUOVI PAZIENTI IN LISTA DI ATTESA.
UN REUMATOLOGO DI UN IMPORTANTE OSPEDALE ROMANO PER ARRUOLARE UN NUOVO PAZIENTE DEVE ASPETTARE CHE UN ALTRO RINUNCI, O CHE DEBBA INTERROMPERE IL BIOLOGICO PER SOPRAGGIUNTI EFFETTI COLLATERALI, O ADDIRITTURA CHE MUOIA...
IN POCHE PAROLE I REUMATOLOGI NON POSSONO SFORARE IL BUDGET CHE VIENE LORO ASSEGNATO PERTANTO NON HANNO LA POSSIBILITA' DI FAR SBORSARE AGLI OSPEDALI ULTERIORI SPESE PER I FARMACI BIOLOGICI CHE SONO MOLTO COSTOSI.
QUANDO I FUNZIONARI DELLA REGIONE (DOTT. CANDIDO E DOTT.SSA LOMBARDOZZI) CI HANNO CONVOCATI PER ILLUSTRARCI IL DECRETO, ALLA DOMANDA DEL REUMATOLOGO PRESENTE: "CON QUESTO DECRETO POSSIAMO INSERIRE IN TERAPIA BIOLOGICA I PAZIENTI IN LISTA DI ATTESA CHE HANNO TUTTI I REQUISITI NECESSARI?" E' STATO RISPOSTO DI SI' (ERO PRESENTE!!) INVECE ADESSO IL REUMATOLOGO SI TROVA ANCORA A COMBATTERE CON I LIMITI DI BUDGET E LE SPESE VARIE, COME FOSSE UN COMMERCIANTE, COME AVESSE UN BANCO AL MERCATO.
NON E' CAMBIATO NULLA DA QUANDO HO COMINCIATO QUESTA BATTAGLIA, ANZI LA SITUAZIONE E' PEGGIORATA PERCHE' LA REGIONE CONTROLLA I MEDICI MA NON DA' LORO LA POSSIBILITA' DI LAVORARE CON PROFESSIONALITA' E COSCIENZA.
SONO INDIGNATA, SIAMO TUTTI INDIGNATI E LA BATTAGLIA CONTINUA!!
VI ASSICURO CHE LA PROSSIMA PRESIDENTE CHE GOVERNERA' LA REGIONE LAZIO SARA' COSTRETTA A RISANARE QUESTA SITUAZIONE ALLUCINANTE CHE STIAMO VIVENDO SIA NOI MALATI SIA I REUMATOLOGI, NELLA SPERANZA CHE QUESTA VOLTA I MEDICI SI SCHIERINO CON NOI.
GRAZIE PER LA VOSTRA GRANDE PAZIENZA, MA MI SENTIVO IN DOVERE DI DARVI ULTERIORI SPIEGAZIONI.
Nicoletta
avatar
mella
spondilitico
spondilitico

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 57
Località : viterbo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum