SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Dom Nov 07, 2010 1:59 pm

QUI POSTERò TUTTI GLI ARTICOLI CHE, A MIO AVVISO, POSSONO AIUTARCI A VIVERE MEGLIO...

ARTRITE REUMATOIDE PRESUNTA :
http://valdovaccaro.blogspot.com/2010/03/artrite-reumatoide-presunta.html


Ultima modifica di cucciola il Dom Nov 07, 2010 2:06 pm, modificato 1 volta
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Dom Nov 07, 2010 2:01 pm

avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Dom Nov 07, 2010 2:05 pm

avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  misterto il Dom Nov 07, 2010 4:18 pm

brava...tutto molto interessante...ciao
avatar
misterto
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 2727
Data d'iscrizione : 05.02.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Perchè essere crudisti?

Messaggio  Elvira il Lun Nov 08, 2010 12:34 pm

L’uomo ha cotto il suo cibo per migliaia di anni. Tuttavia, l’uomo è sulla Terra da molto più tempo, ed è biologicamente e fisiologicamente “programmato” per mangiare senza l’uso del fuoco, come tutti gli altri animali. Contravvenire alle regole comporta delle conseguenze facilmente osservabili: nessun altro animale sul pianeta cuoce il proprio cibo, e nessun altro animale eccetto gli esseri umani (e gli animali che abbiamo addomesticato) soffre di tanti problemi e malattie come noi.

Il calore modifica la struttura molecolare del cibo, rendendo i nutrienti meno utilizzabili. Gli alimenti cotti e denaturati, specialmente quelli industriali, sono meno digeribili del cibo crudo. Tutto quello che consumiamo e che non può essere digerito o immagazzinato, deve essere eliminato come materiale di rifiuto.
Assumere costantemente alimenti denaturati produce talmente tante scorie che gli organi di eliminazione non riescono a compiere il loro lavoro adeguatamente, col risultato che questi prodotti di rifiuto devono essere immagazzinati da qualche parte.
Questo processo di accumulazione provoca un generale stato di intossicazione dell’organismo, e conseguentemente genera la malattia.
Il giusto cibo non denaturato ci fornisce tutti i nutrienti necessari, come accade per tutte le altre specie viventi.

Cosa mangia un crudista?

Un crudista mangia prevalentemente frutta, verdura, noci e semi. Una dieta bilanciata potrebbe essere costituita dal 75-80% di frutta, 10-20% di verdure (molto importanti sono quelle a foglia verde), ed un 5% di noci e semi.
Molte persone che passano da una dieta standard ad una crudista, inizialmente attraversano un periodo di transizione, mangiando molta frutta secca o esagerando con i condimenti nelle loro insalate, per sentire un pò meno la mancanza di ciò che mangiavano in precedenza. Si tratta di un buon modo di cambiare gradualmente la propria alimentazione, sperimentando numerose ricette con alimenti più sani, ed evitando il rischio di ricadute.
Inizialmente è normale mangiare molto, perchè si sente la mancanza di quel senso di “pienezza” e “soddisfazione” che il cibo cotto ci dava. Col tempo anche questo bisogno tenderà a scomparire.

Spesso tendiamo a mangiare troppo perchè il nostro corpo non assimila le sostanze nutritive nell’intestino. Se i villi intestinali, attraverso i quali riusciamo ad assorbire le sostanze, sono occlusi dai prodotti di scarto degli alimenti che non siamo in grado di utilizzare, il nostro organismo non verrà adeguatamente nutrito, e ci manderà continuamente dei segnali per avvertirci di mangiare ancora, nel disperato tentativo di ricevere i nutrienti di cui necessita. Quindi, in definitiva, saremo malnutriti anche se mangiamo troppo. Una dieta basata sugli alimenti che siamo geneticamente programmati per mangiare permetterà di nutrirci adeguatamente, gradualmente ripulirà e “sturerà” i villi intestinali, così che il corpo inizierà ad assorbire le sostanze nutritive. Automaticamente, l’organismo richiederà meno cibo. Molte volte non si mangia per fame, si mangia per noia, o perchè si è dipendenti da certi alimenti che rappresentano la nostra “droga”. La vera fame rappresenta una richiesta di nutrienti da parte dell’organismo, e ci dovrebbe spingere a mangiare cibo ricco di sostanze nutritive, biologicamente appropriato, e preferibilmente di un solo tipo alla volta, poichè ciascun alimento richiede un ambiente chimico differente per la propria digestione.

Perchè cereali, carne o latticini non sono cibi ideali?

“Biologicamente appropriato” è il cibo per il quale siamo fisiologicamente adatti. Gli esseri umani sono frugivori, ovvero una specie “mangiatrice di frutta”. I granivori mangiano principarmente semi e cereali, gli insettivori si nutrono di insetti, e così via. Se paragoniamo l’anatomia umana a quella delle altre specie, possiamo rilevare che siamo differenti dai granivori, carnivori, insettivori, erbivori ed anche dagli onnivori (come i maiali e gli orsi). Tuttavia, possiamo notare la nostra notevole somiglianza con i nostri cugini primati, che sono classificati come frugivori.
Nonostante molti “esperti” di nutrizione ancora ci classifichino comunemente come onnivori, la grande differenza tra gli esseri umani ed i veri onnivori, e la nostra preponderante similarità con i frugivori, non lascia alcun dubbio sul fatto che gli umani siano una specie frugivora. Da queste osservazioni si possono trarre conclusioni logiche che ci permettono di determinare quale sia il nostro cibo naturale.

Da dove i crudisti assumono le proteine, il calcio, ecc.?

La prima domanda che viene generalmente posta a chi non assume cibi di provenienza animale riguarda l’approvvigionamento delle proteine. Molti studi scientifici, tuttavia, dimostrano che il nostro fabbisogno di proteine non è poi molto elevato. Generalmente tendiamo ad avere il problema opposto, ovvero a consumare molte più proteine del necessario.
A questo proposito, è interessante osservare il contenuto di proteine presenti nel latte materno. E’ ovvio pensare che un bambino durante i primi anni di vita, ovvero durante un periodo di intensa crescita e sviluppo, abbia un fabbisogno elevato di proteine, più di qualunque altro periodo della sua vita. Di conseguenza la richiesta di proteine dovrebbe essere la più elevata durante il periodo della crescita. Il latte materno contiene tuttavia un quantitativo molto piccolo di proteine (1-4% a seconda dell’età del bambino) approssimativamente la stessa percentuale contenuta nella frutta (1-6%).

Ci preoccupiamo continuamente di assumere abbastanza proteine, calcio, omega 3, vitamine etc., ma ciò che dovremmo semplicemente fare è scoprire qual è il cibo naturalmente più adatto a noi e nutrirci di quello. Nessun altro animale del pianeta si affligge per sapere se ha assunto abbastanza nutrienti con la sua dieta, semplicemente mangia ciò che è naturalmente predisposto a mangiare, e noi dovremmo semplicemente fare la stessa cosa. La natura ci dona il cibo per cui siamo fatti senza bisogno di modifiche, così come siamo fatti per bere acqua invece di coca-cola, e respirare ossigeno anzichè monossido di carbonio.

Il timore di avere carenze nutrizionali molto spesso deriva dal bombardamento pubblicitario indotto dalle industrie alimentare e farmaceutica, che reclamizzano la fondamentale importanza della carne, del latte, della pasta, degli integratori etc, rendendoci insicuri e confusi riguardo la nostra alimentazione. Possiamo difenderci da questo condizionamento psicologico attraverso un pensiero razionale e sensibile, basato sulla logica e la realtà dei fatti.

Perchè la cottura dei cibi è dannosa?

La cottura altera radicalmente la struttura chimica del cibo. Le proteine vengono denaturate, i grassi subiscono ossidazione, e si sviluppano composti chimici potenzialmente dannosi, come radicali liberi ed idrocarburi tossici. Gli enzimi presenti vengono distrutti, costringendo l’organismo ad utilizzare la propria riserva di enzimi per la digestione del cibo e per far fronte ad un elevato quantitativo di sostanze dannose da eliminare. Le vitamine vengono in gran parte disattivate, trasformandosi in sostanze chimiche non più utilizzabili, e non più benefiche. Radicali liberi, altamente reattivi, vengono invece prodotti, andando ad impoverire ulteriormente l’organismo. Questi sono solo alcuni dei problemi correlati alla cottura dei cibi.

Quando mangiamo cibo sottoposto a cottura, il nostro contingente di globuli bianchi aumenta considerevolmente, nel tentativo di contrattaccare le sostanze estranee che abbiamo introdotto. Se assumiamo un veleno od una droga, osserviamo lo stesso tipo di reazione difensiva. Tutto ciò non accade quando ci nutriamo con del cibo crudo e biologicamente appropriato.

Un pasto cotto non rappresenta ovviamente un avvelenamento mortale. Piuttosto, rappresenta un lento e graduale accumulo di tossine nel nostro organismo. E’ come se stessimo riempiendo un sacco di rifiuti: ad un certo punto, per quanto cerchiamo di comprimere la spazzatura nel sacchetto, avremo riempito ogni piccolo spazio disponibile, e cominceremo ad avere qualche problema. Allo stesso modo, i nostri problemi inizieranno quando il nostro corpo sarà saturo di tossine. I tessuti che sono costantemente a contatto con le sostanze tossiche si irritano, si infiammano, si ulcerano e infine induriscono. Le cellule muoiono più rapidamente, i tessuti degenerano e gli organi perdono la loro funzionalità.
Tutto ciò si traduce nelle tipiche malattie croniche che affliggono molte persone.
Il fatto che gli esseri umani siano vissuti per millenni cuocendo i propri alimenti non significa che questa pratica non sia dannosa, piuttosto attesta la grande capacità del corpo umano di sopportare gli abusi, ci fa capire anche che ci sono diversi livelli di abuso del nostro organismo (nutrendoci al fast food riempiremo molto più velocemente il nostro sacco dei rifiuti di sostanze decisamente pericolose), e dimostra che probabilmente la nostra aspettativa di vita potrebbe essere molto più lunga se decidessimo di vivere in accordo con il nostro mandato biologico.

Quali sono le altre abitudini salutari che ci permettono di ottenere una buona salute?

Anche se la cattiva alimentazione può nuocere maggiormente alla nostra salute, ci sono altre abitudini dannose che ci allontanano dal benessere. L’attività fisica, ad esempio, aiuta e migliora molti processi vitali, come la circolazione linfatica, che elimina le sostanze di rifiuto. Il sonno è altrettanto importante, perchè mentre dormiamo l’organismo recupera le proprie energie, rigenera le cellule e gli organi con le sostanze nutritive, rimpiazza le cellule vecchie e si libera dei materiali di scarto.
Respirare aria pulita fa sì che il nostro sistema respiratorio e circolatorio non debbano lavorare troppo duramente per rimuovere le impurità. La luce del sole accresce e facilita l’assorbimento di nutrienti. Essere coinvolti in attività creative e soddisfacenti ci da un senso di appagamento ed accresce l’ autostima, il che migliora il nostro livello di energia. Tutti questi fattori, e molti altri, sono importanti nel determinare il nostro stato di salute.

Oltre a mangiare cibo alterato o industriale, fumare, bere bevande più o meno tossiche, dormire poco e non fare attività fisica, ci sono altri modi di minare la nostra salute. Ad esempio, sopprimere ogni sintomo con medicine, integratori ed anche prodotti erboristici. Un raffreddore, ad esempio, rappresenta una valvola di sfogo per l’organismo per poter eliminare le tossine accumulate ad un livello eccessivo. Imbottirsi di medicinali per sconfiggere il raffreddore fa si che le tossine non vengano eliminate, bensì trattenute all’interno in aggiunta alla tossicità del farmaco assunto. Soffocare costantemente gli sforzi eliminativi del corpo significa sovvertire la sua capacità di rimanere equilibrato ed in salute.
La saggezza del nostro organismo è molto più grande della nostra capacità di comprenderlo.
Tra le abitudini salutari dovremmo includere pertanto l’attitudine all’ascolto, alla fiducia ed al rispetto nei confronti dell’innata intelligenza del nostro corpo.

Perchè si diventa crudisti?

Le ragioni possono essere molte, ma in genere tutte hanno a che fare col desiderio di essere in salute. E’ facile incontrare crudisti che hanno cambiato la loro dieta dopo essere stati seriamente malati. In genere si cerca un rimedio visitando dottori, naturopati, agopuntori e via dicendo, ma quando il problema ritorna, o quando ci si rende conto che la soppressione del sintomo non è la cura giusta, si comincia a dare uno sguardo alla dieta, per rimuovere la causa del problema piuttosto che la sua manifestazione.
I sintomi rappresentano la nostra opportunità di sapere che qualcosa non va in noi, per poter agire al meglio prima di danneggiarci seriamente.

La consapevolezza che siamo dotati di un così grande potere nel determinare la qualità della nostra vita, semplicemente vivendo secondo la nostra vera natura, rappresenta una profonda motivazione nel divenire crudisti. Possiamo renderci direttamente responsabili della nostra salute, senza metterla nelle mani di terzi, medici o nutrizionisti.
Nessuno può mangiare, dormire o fare ginnastica per noi, e queste sono le abitudini che determinano se saremo o non saremo malati. Migliorando il nostro stile di vita, possiamo scoprire la gioia ed il benessere che solamente un corpo internamente pulito ed in salute ci può dare.

Qual è l’aspetto più difficile da affrontare nel cambiare il proprio stile di vita?

Molte persone, attratte dai benefici che il crudismo regala, sono tentate di cambiare le proprie abitudini dall’oggi al domani, senza rendersi pienamente conto dei cambiamenti mentali, emotivi e di stile di vita che è necessario affrontare in una dieta cruda. Le vecchie abitudini sbagliate devono essere rimpiazzate con le nuove. Si tratta di un processo lento e che richiede molto impegno. Inoltre, ci sono molte informazioni nuove da imparare e altre vecchie da DIS-imparare. Gli amici ed i familiari inizieranno a preoccuparsi e a temere per la vostra salute, ed in generale è necessario avere una buona forza di volontà per seguire la propria natura in una cultura che incoraggia e supporta stili di vita distruttivi. A volte vi sembrerà di essere gli unici al mondo ad avere cura della vostra salute. Inizialmente, avrete probabilmente a che fare con un processo di depurazione e di disintossicazione che potrebbe non essere piacevole: potreste accusare mal di testa, diarrea, nausea, debolezza, raffreddore, etc. E’ una fase necessaria per il benessere che arriverà in seguito, un piccolo conto da pagare, in un certo senso, per gli abusi commessi al nostro corpo, e per evitare di pagarne uno più salato in seguito.
Sono necessarie pazienza, fiducia e cooperazione in questo processo di rigenerazione e rivitalizzazione.

Tuttavia, la ricompensa vi ripagherà dello sforzo compiuto. I benefici che ne otterrete vanno al di là della vostra immaginazione. Nessuna malattia, vitalità, lucidità di pensiero, pelle luminosa, ringiovanimento, un fisico in ottima forma, niente cellulite, e molto altro!

Qual è il modo migliore di passare ad una dieta crudista?

Non c’è una formula valida per tutti per modificare il nostro stile di vita. C’è chi ha bisogno di tempo e di informarsi a lungo prima di fare il primo passo, e c’è chi decide di rivoluzionare la propria vita da un giorno all’altro.
Anche semplicemente mangiare frutta a colazione anzichè latte e biscotti rappresenta un enorme miglioramento per coloro che partono da abitudini particolarmente malsane. D’altro canto, coloro che già seguono una dieta complessivamente sana, sentiranno di voler fare cambiamenti più radicali.

Tuttavia un cambiamento troppo improvviso può portare a ricadere nel vecchio stile di vita, ed avere conseguenze psicologiche troppo stressanti. Piccoli cambiamenti graduali tendono ad essere più permanenti di radicali cambiamenti fatti all’improvviso.
Condividere l’esperienza con altre persone che stanno vivendo lo stesso cambiamento può essere molto utile!

Sara Cargnello – MissVanilla
http://www.promiseland.it/2006/01/22/alimentazione-vegan-crudista/
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Mer Nov 17, 2010 5:03 pm

SPONDILITI, FIBROMIALGIE, ANTINFIAMMATORI E SEDIE A ROTELLE


Caro dr Valdo, sono Letizia e continuo a ricevere le sue tesine che trovo sempre interessanti.Vorrei sottoporle un caso che mi ha lasciata alquanto perplessa.
A una mia collega di lavoro, 3 anni fa, hanno diagnosticato una spondilite anchilosante con conseguente
irrigidimento tipico della colonna vertebrale che le impediva di muoversi.
Grazie alle cure, ha buttato via la sedia a rotelle e ha ripreso a camminare.
Ora in effetti camina, anche se sotto l’effetto di cortisone e di farmaci antinfiammatori.
Ma durante questo percorso terapeutico le hanno pure riscontrato una fibromialgia, per cui soffre di mal di testa, si fa iniezioni di tendol e, ogni 45 giorni, fa 4 ore di chemioterapia.
Al centro specialistico di Siena le hanno detto che non c’è nulla da fare, e che è già fortunata ad essere ancora qui, a godere di quello che ha.
risposta:

Ciao Letizia, pur essendo un argomento che già ho affrntato, non esito a risponderti in dettaglio, trattandosi di un caso particolarmente commovente e delicato.
Esistono modi e modi di rimettere la gente in piedi e in movimento, di toglierla dalla sedia a rotelle.
Nei centri Pritikin di Santa Monica-California e Miami-Florida, i pazienti in cura entrano in sedia a rotelle e, dopo un mese, escono il più delle volte camminando o correndo con le proprie scarpette di ginnastica.
Niente farmaci ma solo cambiamento rigoroso della dieta.
Niente proteine, niente grassi, niente cibi cotti, ma carboidrati naturali allo stato crudo, e tutta l’esperienza che il dr Robert Pritikin ha ereditato dal padre, il grande Nathan Pritikin.

L’America e l’Italia, paesi estremamente diversi

Perchè mai in America sì e in Italia no?
Perché l’America è il paese della carne ammazzata e del cotto da una parte, ma anche il paese del carboidrato pacifico e del cibo crudo dall’altra, il paese dei grandi macellai e dei grandi igienisti.
L’Italia è semplicemente il paese dei medici, della bistecca e dell’affettato, senza avere un minimo di controbilanciamento. Un paese a modo suo coerente e coeso, votato alla mungitura e alla macellazione, al grana e alla mortadella.
Ottimi medici e ottimi ricercatori sì, ma questo non basta.
Cento per cento carnelattismo e zero per cento igienismo, questo è il limite castrante del nostro paese.

Dove va mai a finire il materiale tossico?

Grazie al sistema immunitario e alla pietà divina del costruttore celeste, gli eccessi di materiale tossico corporale vengono indirizzati costantemente in due direzioni specifiche di emergenza:

1) Verso i depositi tossico-tumorali nei tessuti (cisti, lipomi, miomi, fibromi, adenomi, osteomi, neuromi, tumori in generale).
2) Verso i depositi tossico-minerali nei giunti (speroni, mini-stalattiti, adesioni) e nelle calcificazioni organiche e ghiandolari (calcoli), con regolare accompagnamento di processi infiammatori ai vasi sanguigni ipertesi (vasculiti), per il sangue lipo-tossico e viscoso tipico di queste casistiche, e di processi reumatici comportanti rigidità-dolori-gonfiori e infiammazioni articolari che nell’assieme vengono definite artriti.


Gli abusi del corpo devono cessare

Nessuno al mondo può aspettarsi di rimanere sano e di recuperare il proprio benessere e la propria elasticità nei movimenti, continuando impunemente ad abusare del suo corpo, continuando a non nutrirne le cellule, a non ripulirle, continuando a usare un sangue denso e malato, continuando a mantenere le grandi e piccole infiammazioni caratteristiche di chi si alimenta con cibi macroscopicamente disarmonici e disadatti al consumo umano, con cibi intasanti e stitichizzanti.
Cibi disarmonici come le carni di tutti i tipi e di tutti i colori, i latticini carichi di caseina, i brodi ammazza-cani, i cibi cotti emanatori di minerali inorganici, i sali marini o montani, gli zuccheri sintetici, gli aspartami, i caffè, i the, le birre, i vini e gli integratori.
Le conseguenze stanno sotto gli occhi di tutti

Chi fa questo scatena una serie di fenomeni insidiosi e logici, che il dr John Tilden ha classificato come:

1) Enervamento
2) Irritazione
3) Infiammazione
4) Ulcerazione
5) Tumefazione
6) Cancerazione

Insultare l’organismo in continuazione non paga in termini di salute, anche se è comodo per le industrie farmaceutiche, per il PIL e per i partiti sponsorizzati dalla farmaco-petrolchimica

Finchè gli umani continuano a nutrirsi di materiale abominevole, raccomandato e sponsorizzato da una medicina miope, legata mani e piedi alle strutture produttive e a quelle politiche, le condizioni patologiche dei popoli non potranno fare altro se non peggiorare e diventare croniche.
E’ illusorio e ridicolo attendersi che anni di insulti insopportabili all’organismo fruttariano umano possano poi essere risolti in quattro e quattr’otto da qualche sostanza magica o da qualche dieta magica.
Se poi tale sostanza è un farmakon, cioè una droga dopante e un veleno, siamo davvero lontani dal buon senso e dalla logica.

L’accumulazione tossica parte da lontano

Il materiale tossico, incrostato nei giunti sottoforma di piccole propaggini, di microsperoni e microstalattiti, comincia ad accumularsi nei primi anni di vita con le pratiche pediatriche dei latte-formula e degli omogeneizzati, con le deviazioni dai succhi fruttariani e l’adozione di diete alto-proteiche, atte a far crescere anzitempo i bambini, quasi si trattasse di maialini da mandare al macello.
Comincia ad accumularsi con le vaccinazioni anti-febbre e anti-influenza.
Le vaccinazioni avvengono proprio quando il sistema immunitario dei bimbi è in grado di reagire e di espellere quei veleni iniziali con febbri alte, con otiti, eczemi, tosse, morbillo e varicella, tutte manifestazioni preziose e salva-vita che i pediatri continuano goffamente a interrompere ed ostacolare, impedendo così ai poveri cristi indifesi, di disintossicarsi e di svilupparsi in modo sano e ortodosso.

Il grande Robert Mendelsohn, medico dissidente a vita

Questi fatti sono noti ed accertati nell’ambito della medicina igienistica infantile.
Chi ne vuole sapere di più consulti i libri lasciatici dal più grande e famoso pediatra d’America, il compianto dr Robert Mendelsohn, dichiaratosi medico-dissidente a vita.
A lui dobbiamo l’espressione:
Il tuo bimbo sta bene? Non andare dal pediatra, te lo ammalerebbe!
Sta male? Non andarci: te lo aggraverebbe!
Ci sei già andata? Fa esattamente l’opposto di quanto ti ha detto e prescritto, e non avrai problemi!

Ogni adulto è stato anche bambino

Tutti noi adulti siamo ovviamente stati bambini, e abbiamo chi più chi meno subito ogni sorta di offese pediatriche, di cui portiamo dentro i segni e le conseguenze.
Sappiamo a chi dire grazie

Sappiamo benissimo a chi dobbiamo le spondilo-artriti anchilosanti e le varie forme di artriti reumatoidi, e le tante malattie oscure, lantaniche, misteriose, genetiche, definite inguaribili ed autoimmuni dalla medicina, che le mescola assieme alle malattie iatrogene o medico-causate, proprio per non ammettere che quasi tutte le malattie sono praticamente di quel tipo, cioè farmaco-causate e cibo-causate, visto che i medici hanno voluto mettere il loro zampino anche sulle piramidi alimentari, affogando i popoli nella proteina pseudo-nobile, nei grassi e nell’acqua calcarizzante, e addirittura nelle infauste diete low-carb e di Atkins, Sears, Agatson e D’Adamo, e nelle infause diete ipo-glicemiche di Montignac, tutte peggioratrici della già pessima dieta animal-Mediterranea.

Per la medicina l’artrite è una malattia inguaribile

L’artrite è stata dunque costruita pezzo per pezzo. Può essere guarita o no?
Gli autori e i co-autori del misfatto dicono di no, e continuano a somministrare altri farmaci e altro cortisone, tutto materiale irrisolvente e causatore di pesanti effetti collaterali, incluso vasculiti, inclusi danni cerebrali, inclusi fenomeni degenerativi tipo lupus, Parkinson ed Alzheimer.
Chiaro che hanno ragione, se continuano a non guardare oltre al loro limitato naso.

Per l’igienismo si può e si deve guarire, ma serve cultura igienistica e serve rigore

In realtà l’artrite e la spondilite si possono sicuramente bloccare e sconfiggere, ma non in un giorno o in una settimana. Occorrono più settimane e a volte più mesi, con graduali, continui e sistematici miglioramenti, avendo cura innanzitutto che i rubinetti del veleno siano stati chiusi in modo ermetico.
Bloccare dunque fumo, caffè, alcolici, purine, cadaverine, caseine, acidi urici (28 grammi per ogni kg di carne bianca o rossa, di pesce o di gallina), farmaci e vaccini di ogni tipo.
E aprire nel contempo a tutta pressione i rubinetti dell’aria, dell’acqua biologica, del sole, dell’esercizio fisico, del cibo piacevole, profumato, colorato e armonizzato col corpo divino che il Creatore ci ha dato, e non col corpo cimiteriale e tombale che pretendiamo di avere.


C’è bisogno di febbre e bisogno di influenze

Siamo noi stessi gli artefici dell’intossicazione del nostro sangue.
Abbiamo urgente bisogno di una sana febbre e di una sana influenza, a volte ripetute, perché è soltanto attraverso tali crisi eliminative che possiamo espellere in modo intenso i nostri veleni vecchi e nuovi.
Datemi il potere della febbre intensa e saprò fare mirabilie, diceva Parmenide, e intendeva esattamente questo. Se non sappiamo disintossicarci da soli, ci pensa il sistema immunitario prima o poi a metterci sotto le coperte. Ma, se ci vacciniamo, niente più influenza, e i veleni restano dentro a corroderci inesorabilmente.

Il fatalismo pessimistico della medicina

Come riportai nella tesina Spondilo-artriti anchilosanti e beffardi cortisoni, del 5/9/10, il dr Emmanuel Rudd, consulente della Arthitis Foundation, ha scritto che l’artrite è fatta di alti e bassi, ma che progredisce fatalmente verso il peggio.
Questo è il tipico fatalismo dei medici. Quegli stessi medici che ti mettono in ginocchio da bambino, ti impediscono di guarire da giovane, e ti crocifiggono poi da adulto, facendo pure i campanari e i becchini quando c’è bisogno di spaventare il popolo.
Gli alti e i bassi del dr Budd

Il mio commento al dr Budd è semplice.
Parli di alti e di bassi?
Gli alti corrispondono alle infiltrazioni, agli antinfiammatori, ai corticosteroidi, alle droghe e ai veleni, mentre i bassi corrispondono alle inevitabili crisi depressive derivanti da tali immonde pratiche terapeutiche.
Dalle intossicazioni alle vaccinazioni anti-disintossicanti e alle drogature senza speranza, un continuum obbrobrioso di patologie strozzanti e iatrogene, che non lasciano davvero scampo a chi si mette fiducioso nelle grinfie di questa insana sanità mondiale.

Valdo Vaccaro – Direzione Tecnica AVA-Roma e ABIN-Bergamo
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  misterto il Mer Nov 17, 2010 5:32 pm

tutto molto interessante ma non trovi che si perdano i piaceri della vita?..un dolcino un buon bichiere di vino una cioccolata bella calda in una fredda mattina d'inverno...senza esagerare ...eliminare tutto si diventa dei morti vivi...ciao
avatar
misterto
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 2727
Data d'iscrizione : 05.02.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  tarantola17 il Mer Nov 17, 2010 6:42 pm

misterTo! ha scritto: tutto molto interessante ma non trovi che si perdano i piaceri della vita?..un dolcino un buon bichiere di vino una cioccolata bella calda in una fredda mattina d'inverno...senza esagerare ...eliminare tutto si diventa dei morti vivi...ciao

QUOTO!!!! Cioccolata a parte vista l'intolleranza 🇳🇴
avatar
tarantola17
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 07.02.10
Località : Azzano Decimo (PN)

Vedi il profilo dell'utente http://www.reumatoide.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  novella il Gio Nov 18, 2010 11:32 am

misterTo! ha scritto: tutto molto interessante ma non trovi che si perdano i piaceri della vita?..un dolcino un buon bichiere di vino una cioccolata bella calda in una fredda mattina d'inverno...senza esagerare ...eliminare tutto si diventa dei morti vivi...ciao

Quoto pure io, saper godere del cibo è una delle gioie della vita, ovviamente con cautela, però mangiare un po' di tutto fa stare bene io credo, poi è il nostro corpo a dirci cosa gli fa male (schiena a parte, ovviamente ahahahhaha!)
avatar
novella
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 44
Località : trieste

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Ladylu il Gio Nov 18, 2010 2:21 pm

Provare per credere, dico io. Se hanno ragione? Vuoi mettere che "piacere della vita" sarebbe non sentire più dolore alle ossa e non essere costretti ad imbottirsi di farmaci che, e di questo sono certa, ti migliorano un sintomo e te ne fanno venire uno nuovo?
Il piacere del cibo può essere addomesticato. Se io sono sicura che una cosa mi fa male non la mangio o la mangio solo eccezionalmente se invece so per certo che una cosa mi fa bene allora la mangio più spesso. Così penso che poco alla volta potrei cambiare le mie abitudini alimentari. E' charo che dovrei prima essere convinta. Allora io dico che si potrebbe provare per un periodo, magari anche lungo e verificarne gli effetti. Tanto cambiare la propria alimentazione per un pò non ha mai fatto male a nessuno, tanto più che la dieta vegetariana-vegana è seguita da fior fiore di gente che sa il fatto suo. Piuttosto mi piacerebbe avere delle indicazoni più precise sull'alternarsi dei cibi nell'arco della gironata e della settimana, un esempio proprio di piano dietetico.
Forse io sono più concentrata su altri piaceri della vita!
avatar
Ladylu
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1852
Data d'iscrizione : 29.03.10
Località : nord-sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  misterto il Gio Nov 18, 2010 3:40 pm

secondo il mio umile pensiero il segreto stà nell'essere moderati penso che niente sia dannoso per il fisico se c'è la moderazione ...io ho rinunciato da tempo alla carne ma non potrei fare a meno del pane o del formaggio ...eppure ero un carnivoro esagerato.....danoi dicono...pro occhire bi chere su tantu e su velenu si no no faghe nudda trad...per uccidere ci vuole una certa quantità di veleno se è poco non fa niente...ciauuuu
avatar
misterto
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 2727
Data d'iscrizione : 05.02.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Ladylu il Gio Nov 18, 2010 7:27 pm

Mi sembra un ottimo principio da seguire, ma se avessi la certezza che ad esempio il formaggio fosse per me nocivo lo eliminerei.
Con grande sacrificio!
avatar
Ladylu
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1852
Data d'iscrizione : 29.03.10
Località : nord-sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  novella il Gio Nov 18, 2010 7:28 pm

Ladylu ha scritto:Mi sembra un ottimo principio da seguire, ma se avessi la certezza che ad esempio il formaggio fosse per me nocivo lo eliminerei.
Con grande sacrificio!
meglio restare nel dubbio allora e godere come dannati! ahahahahhahah
avatar
novella
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 44
Località : trieste

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  tarantola17 il Gio Nov 18, 2010 10:15 pm

Ladylu ha scritto:Mi sembra un ottimo principio da seguire, ma se avessi la certezza che ad esempio il formaggio fosse per me nocivo lo eliminerei.
Con grande sacrificio!

Tranquilla, evita pure il sacrificio. Io sono costretta a nn mangiare latticini e l'unica cosa che ci ho guadagnato e che se prima andavo in bagno anche 10 volte al giorno ora vado ogni 5!!! Quindi viva i latticini per chi nn è intollerante!
avatar
tarantola17
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 07.02.10
Località : Azzano Decimo (PN)

Vedi il profilo dell'utente http://www.reumatoide.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Ven Nov 19, 2010 7:44 am

ciascuno è libero di scegliere come vivere la propria vita. io ho deciso che voglio star bene. da quando mi alimento cosi sono scomparse le allergie, la forfora, il ferro basso, la pressione bassa, la gastrite, il flusso mestruale irregolare, le otiti costanti, le febbri indiscriminate, la cistite. io continuo su questa linea. ho deciso di godere di altro...oltre che godere dei piacere dell'alimentazione semplice.
ma il mondo è bello perchè vario, no?

Ehi Lu, cosa volevi sapere tu di preciso?
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Ladylu il Ven Nov 19, 2010 8:03 am

Mi interesserebbe prendere in considerazione un piano preciso di alimentazione giornaliera e settimanale. Così da capire quali alimenti alternare per bilanciare la dieta. Insomma uno schema da seguire e un alenco delle cose buone incluse più che di quelle escluse. Così per vederla in positivo. Io sto cercando sul web pareri diversi sull'alimentazione in caso di malattie artritiche e autoimmuni e davvero ce ne per tutti gusti, mi sto facendo un'idea e nel frattempo ho ridotto quasi a zero la carne, ridotto i latticini e aumentato frutta e verdura cruda.
Ho provato il tofu della valsoia ... che ne pensi? Shocked
avatar
Ladylu
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1852
Data d'iscrizione : 29.03.10
Località : nord-sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Ven Nov 19, 2010 8:56 am

Ladylu ha scritto:Mi interesserebbe prendere in considerazione un piano preciso di alimentazione giornaliera e settimanale. Così da capire quali alimenti alternare per bilanciare la dieta. Insomma uno schema da seguire e un alenco delle cose buone incluse più che di quelle escluse. Così per vederla in positivo. Io sto cercando sul web pareri diversi sull'alimentazione in caso di malattie artritiche e autoimmuni e davvero ce ne per tutti gusti, mi sto facendo un'idea e nel frattempo ho ridotto quasi a zero la carne, ridotto i latticini e aumentato frutta e verdura cruda.
Ho provato il tofu della valsoia ... che ne pensi? Shocked

ora vado in palestra...ti scrivo quando torno in modo dettagliato
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Ven Nov 19, 2010 12:18 pm

eccomi qua..fresca e profumata dopo il doccione post palestra.
allora Lu...una cosa importante che voglio dirti è: senti il tuo corpo. Bisogna mangiare, sperimentare, e capire cosa ci dice il nostro corpo.
ti invito, intanto a leggere questi :
http://www.scienzavegetariana.it/
http://www.vegpyramid.info/
http://www.vegpyramid.info/menu.php con questo puoi fare la tua tabella...è orientativa, per dare delle indicazioni iniziali. troverai indicati seitan o tofu...ma NIENTE PAURA....io li mangio rarissimamente...sostituiscili con i legumi. (a proposito dei legumi, se compri quelli in scatola per praticità, sciacquali bene in acqua corrente prima). il tuo corpo inizierà a dirti tante cose...man mano che senti qualcosa che cambia contattami.

hai fatto riferimento al tofu valsoia. io ti invito a NON comprare nulla della valsoia (anche se il gelato è ottimo) perchè la valsoia usa un sacco di additivi e porcherie varie.
se non ricordo male tu vivi a Piacenza. puoi andare da Naturasi, ecco la mappa:
http://www.naturasi.eu/nqcontent.cfm?a_id=977&codnegozio=63
il tofu costa molto meno...oppure so che si trova anche alla coop ma non saprei perchè qui la coop non c'è.

cos'altro posso dirti?
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Ladylu il Ven Nov 19, 2010 2:32 pm

Grazie, grazie!
Ho inziato a leggere ...
e ho trovato questo, mi sembra chiaro e penso di iniziare da qui:
Indicazioni alimentari per la terapia delle malattie autoimmuni
dr.ssa Michela De Petris


Si definisce malattia autoimmune una condizione patologica provocata da una reazione immunitaria contro costituenti propri dell'organismo (cellule, proteine, frammenti peptidici) che vengono "scambiati" per agenti estranei pericolosi ed attaccati per essere distrutti.
Le malattie autoimmuni di più frequente riscontro sono: l'artrite reumatoide, il diabete mellito di tipo I, il Morbo di Chron, la colite ulcerosa, la sclerosi multipla, il lupus eritematoso sistemico, la sindrome di Sjogren, la psoriasi, la sclerodermia, la polimiosite, le connettiviti autoimmuni e la tiroidite di Hashimoto.
Attraverso un'alimentazione corretta è possibile modificare il decorso della malattia, ridurre l'intensità ed il numero dei disturbi fisici ad essa correlati, allungare i periodi di benessere, diminuire le fasi di riacutizzazione e migliorare la prognosi.
La dieta vegetariana ha dimostrato chiari effetti positivi sulla sintomatologia in pazienti affetti da artrite reumatoide .
Le indicazioni alimentari sono di basare la propria dieta su cibi di origine vegetale< (cereali, legumi, verdura, frutta, semi, noci), preferire preparazioni semplici, scegliere alimenti non conservati o troppo elaborati, consumare in abbondanza cibi ricchi di vitamine ed acidi grassi buoni.
Qui diamo alcune indicazioni su come fare.



  • limitare il più possibile l'assunzione di acidi grassi saturi animali e di acido arachidonico (precursori di prostaglandine infiammatorie): latte, formaggi, burro, uova, carne, salumi (eliminarli completamente nelle fasi di riacutizzazione)

  • ridurre il consumo di acidi grassi della serie omega 6 (promuovono la sintesi di acido arachidonico): olio di soia, olio di girasole, olio di mais, olio di sesamo, olio di semi vari, margarina, maionese, semi di girasole.

  • incrementare l'uso di cibi ricchi di acidi grassi polinsaturi della serie omega 3 (riducono la sintesi di molecole infiammatorie e svolgono una potente attività antinfiammatoria): olio di lino, semi di lino, noci, rosmarino ed origano secco, semi di zucca, fagioli di soia, portulaca, mandorle e nocciole.
    Attenzione: l'olio di lino deve essere utilizzato solo a crudo.

  • assumere giornalmente alimenti ad alto contenuto di vitamine antiossidanti A, C, E (contrastano l'attività dei radicali liberi che stimolano la produzione di molecole infiammatorie).
    Vitamina A: prezzemolo secco, carote, peperoncino rosso, basilico, zucca gialla, radiccio verde.
    Vitamina C: peperoncini piccanti, ribes nero, ortica, prezzemolo, peperoni, arance.
    Vitamina E: nocciole, mandorle, germe di grano, olio extra vergine d'oliva, pinoli, salvia e rosmarino secchi.
    Attenzione: la cottura riduce drasticamente il contenuto di vitamina C.

  • utilizzare: zenzero (fresco o secco in polvere) e peperoncino.

  • preferire il consumo di cereali integrali in chicco (riso, avena, orzo, miglio, amaranto, quinoa, grano saraceno, mais) per il loro contenuto in acidi grassi polinsaturi (omega 3).

  • ridurre l'utilizzo di alimenti ricchi di glutine (grano, farro, kamut, seitan).

  • eliminare il più possibile prodotti contenenti zuccheri semplici (biscotti, torte, bibite zuccherate, miele, gelati, prodotti di pasticceria in genere) e imparare a cucinare dolci alternativi sostituendo latte, uova, burro e zucchero con: latti vegetali (di riso, soia, avena, mandorla), creme di nocciola, di mandorla, frutta secca, uva passa e succo di mela.

  • raggiungere e mantenere un peso corretto (BMI compreso fra 18.5 e 24.9); eccessi alimentari stimolano la produzione di radicali liberi e promuovono l'infiammazione dei tessuti.

  • se possibile, svolgere un'attività fisica moderata e regolare (passeggiate, nuoto, bicicletta) che consente di preservare il trofismo muscolare, mantenere la mobilità articolare e migliorare il tono dell'umore.

Molecole dotate di attività antinfiammatoria:

  • polifenoli (catechine): the verde
  • capsaicina: peperoncino piccante
  • curcuma: curry
  • resveratrolo (polifenoli): buccia di uva rossa
  • germe di grano secco fermentato: Avemar (integratore)

In presenza di sindrome di Raynaud:

  • limitare l'assunzione di frutta e verdura crude in inverno
  • utilizzare pomodori, melanzane e peperoni saltuariamente e solo d'estate



Dott.ssa Michela De Petris
Medico Chirurgo
Specialista in Scienza dell'Alimentazione
cell. 348 030 55 15
e-mail: depetris@infinito.it




... continuo nella lettura ... e ti tengo aggiornata.
avatar
Ladylu
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1852
Data d'iscrizione : 29.03.10
Località : nord-sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Ladylu il Ven Nov 19, 2010 3:03 pm

Bellissimo il VegPorziometro, sul sito che mi hai suggerito è propro quello che cercavo, insieme alla VegPyramid.

Mi stampo il miniposter e il mio menù settimanale e ti faccio sapere.
avatar
Ladylu
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1852
Data d'iscrizione : 29.03.10
Località : nord-sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Ven Nov 19, 2010 4:13 pm

benissimo...sono sempre qui per info
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PSORIASI, SOVRAPPESO, SINUSITE ED EPICONDILITE

Messaggio  Elvira il Mer Gen 19, 2011 7:03 pm

RISOLTE PSORIASI, SOVRAPPESO,
SINUSITE ED EPICONDILITE


LETTERA

Le scrivo per dare motivazione al mio percorso


Caro Valdo, mi permetto di scriverle e rubarle un po’ di tempo perché volevo farlo da tanto.
Finora ho letto avidamente il suo libro Alimentazione Naturale, e tutte le tesine che aspetto sempre per dare motivazione al mio percorso e per trovare un appoggio, visto che è così difficile essere aiutati dai propri familiari o dai conoscenti.

Mamma di tre figlie con tante cose da raccontare

La mia mail vuole essere una mera testimonianza di come un’alimentazione vegana tendenzialmente crudista abbia rivoluzionato la mia salute e quella della mia famiglia!
Mi perdoni se non riesco ad essere brava ma ho troppe cose da raccontarle!
Sono mamma di tre figlie, ho 37 anni e ho continuato ad essere vegana dal giugno 2010 assieme a mio marito che ne ha 41.

Avevamo, io e Roberto, una vasta gamma di problemi.
Lei è diventato il nostro guru.

La nostra è stata una scelta di salute.
Mio marito da qualche anno lottava con una fastidiosa psoriasi e con disturbi ai tendini, diagnosticati dal medico come gomito-del-tennista o epicondilite.
La psoriasi è scomparsa completamente non appena abbiamo eliminato i grassi animali dalla nostra dieta.
Ed è proprio cercando ulteriori rimedi a questa piaga che mi sono imbattuta sul suo blog, senza schiodarmene mai più.
Lei è diventato il nostro guru.
Glielo dico simpaticamente e spero che non le suoni offensivo.

Roberto è ridiventato nuovo

Volevo riassumerle i miglioramenti netti che abbiamo potuto riscontrare rivoluzionando del tutto il nostro modo di alimentarci.
Mio marito, come dicevo sopra, ha visto psoriasi e gomito del tennista (epicondilite), nonché altri dolori tendinei frequenti a una spalla, letteralmente spariti.
Il mal di testa che lo torturava spesso, pure sparito.
Pelle liscia e aspetto più giovane.
Dieci chili persi, senza provare alcun calo di energia.
Anzi, l’energia è aumentata.

Nel caso mio i miglioramenti sono stati strabilianti

Venendo a me stessa, soffrivo di frequenti emicranie fin da piccola, e pensavo si trattasse di malessere ereditario. Scomparso dalla scena.
La cervicale diminuita del 90%, cinque chili persi, sindrome premestruale sparita, dolori mestruali spariti (e sono una che doveva stare sdraiata e riempirsi di antidolorifici per sopportare), capelli più belli, pelle più luminosa, tunnel carpale che avevo alla mano sinistra quasi scomparso (stavo facendo visite per stabilire quando essere operata!), regolarizzazione del ciclo che prima si presentava sempre in anticipo e che ora ha ripreso ad essere di 28 giorni, preciso come quando avevo 17 anni, maggiore serenità e buonumore, una sensazione di positività, un sentirsi orgogliosa di me stessa.

La prima settimana di cambio dieta è stata un gran tormento.
Ma i risultati hanno comiciato ad arrivare copiosi


Dopo aver letto (o meglio divorato) il suo libro, e dopo aver adottato un’alimentazione tendenzialmente crudista, sono stata male per una settimana, con dolori intestinali, vomito e dissenteria, come se stessi affrontando una crisi d’astinenza.
Probabilmente era la famosa crisi eliminativa!

Mal di stomaco, sinusite, emicrania, gonfiori, nervosismo, tutto sparito.
Quello che mi è successo ha dell’incredibile.

Dimenticavo poi che soffrivo di sinusite, con banale raffreddore che durava un mese, con mali di testa atroci e con gonfiatura della palpebra all’occhio destro.
Chi si ricorda più di tutto questo?
E che dire mai del mal di stomaco che mi prendeva spesso e che attribuivo al nervosismo?
Adesso non sono più nervosa!
Quando racconto queste cose ho l’impressione che mi prendano per pazza.
Ho l’impressione che non mi credano.
Eppure è tutto vero. Dalla prima all’ultima parola.

Voglio che la gente conosca i miracoli della dieta vegana tendenzialmente crudista

Meno male che a lei posso dirglelo.
Sono sicura che sarà lieto di sapere che il suo impegno non è vano e sta producendo risultati concreti in tanta gente che lo segue!
Vedere quanti miglioramenti abbiamo riscontrato in pochi mesi ha per me del miracoloso!
Anche le ragazzine ottengono evidenti benefici e stanno sulla buona strada

Per le mie figlie non riesco ancora ad adottare una dieta vegana al 100%.
Ho faticato molto a togliere il latte alla più piccola, che ha 4 anni, ma ci sono alla fine riuscita.
Cerco di fare del mio meglio e sono sulla buona strada!
Quella di 7 anni era in sovrappeso, ma ora è già in linea perfetta e sta pure molto meglio.

Continui ad illuminarci!

Con loro ci vuole un po’ di pazienza. Sono vegane all’80% e contano di migliorare.
Non tornerei mai più all’alimentazione di prima.
Grazie e, la prego, continui ad illuminarci come sta già facendo!
Laura e Roberto

******
RISPOSTA

Chi segue l’igienismo in modo coerente riceve benefici straordinari

Ciao Laura, grazie per questa straordinaria testimonianza che è preziosa per la chiarezza e i particolari con cui l’hai formulata. Se devo essere sincero i risultati che hai conseguito non sono per me una sorpresa. Chi segue con un minimo di coerenza l’igienismo naturale, riceve benefici a raffica.
Più di qualcuno dirà Storia troppo bella per essere vera, e penserà che ci siamo accordati per inventarla, mentre è la prima volta che ti leggo e non so nemmeno in quale città italiana risiedi.
Come favore aggiuntivo, ti chiedo dunque il permesso di dare in via privata la tua email ai medici o comunque ai lettori che me la volessero sollecitare per verificare direttamente la genuinità del messaggio. Se inserissi la tua e-mail qui sul blog temo che saresti invasa dai messaggi.

La gente ha la testa impregnata di proteinomania acuta

Il problema è che la gente spesso tentenna, prova, cincischia, pasticcia, mescola, sta con due piedi nella farmaco-medicina e mezzo piede nell’igienismo, le viene la sofferenza del dopo-digiuno, il fastidio della crisi eliminativa, l’assillo di sperimentare qualcosa di strano e di contrastante con i Dogmi Intoccabili della Dea Medicina, e finisce per ricadere nelle condizioni precedenti di sofferenza e di mediocrità.
Tu hai saputo invece soffrire e stringere i denti per una settimana, prima di ritrovarti catapultata fuori dal tunnel della sofferenza. Ma ne è valsa davvero la pena.

Questa è una testimonianza di valore mondiale

Ecco dunque il valore straordinario della tua testimonianza.
Ti ho inserita nella mia mailing-list e le tesine le riceverai direttamente.
Lettere come la tua hanno anche valore terapeutico, in quanto rappresentano una iniezione di fiducia e di entusiasmo non solo e non tanto per me medesimo, ma per quella fetta di pubblico che si dimostra tuttora dubbiosa e scettica, incredula e indifferente, perdendo così l’occasione per fare un salto di qualità nella propria esistenza.
Un augurio a te, tuo marito e alle tre ragazzine per una serena continuazione dell’anno.

Valdo Vaccaro – Direzione Tecnica AVA-Roma e ABIN-Bergamo



avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Dom Giu 26, 2011 8:06 pm

ARTRITE PSORIASICA E RETTOCOLITE ULCEROSA

Caro dr Vaccaro, mi chiamo Betty e le scrivo dall’Olanda. Mio marito Huub ed io soffriamo di disordini immunitari. Lui ha i reumatismi (artrite psoriasica). Un primo reumatologo gli ha dato il methotrexate pastiglie. Dopo qualche tempo si è accorto che tale farmaco gli causava crisi di nausea. Al che il medico lo ha invitato ad interrompere la cura.


continua a leggere:
http://valdovaccaro.blogspot.com/2011/06/artrite-psoriasica-e-rettocolite.html
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Ladylu il Mar Giu 12, 2012 9:34 pm

Quando avete voglia e un pò di tempo guardate questo documentario, è lungo ma illuminante.
http://www.esserevegetariani.it/alimentazione-e-salute-un-equilibrio-delicato.html

Baci a tutti luci.
avatar
Ladylu
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1852
Data d'iscrizione : 29.03.10
Località : nord-sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Elvira il Mer Giu 13, 2012 5:29 am

Ladylu ha scritto:Quando avete voglia e un pò di tempo guardate questo documentario, è lungo ma illuminante.
http://www.esserevegetariani.it/alimentazione-e-salute-un-equilibrio-delicato.html

Baci a tutti luci.

grazie Lu!! appena mi fermo un attimo lo vedo..magari questa sera
avatar
Elvira
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : il paese delle meraviglie

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SANA ALIMENTAZIONE X CORPO SANO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum