trattamenti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

trattamenti

Messaggio  Admin il Gio Feb 04, 2010 6:02 pm

Trattamento e gestione della SA
Non c’è ancora una cura definitiva per la SA, ma vi sono molti modi per controllarne i sintomi e migliorare la qualità della vita.
Gli obiettivi prioritari nella gestione terapeutica della malattia sono l’attenuazione del dolore e della rigidità per ripristinare e mantenere la corretta postura e un’ottima mobilità articolare.
Un’adeguata terapia farmacologica è fondamentale, poiché riduce il dolore e la rigidità e permette l’adozione di posture corrette e di effettuare quotidianamente esercizi di stiramento e di rinforzo muscolare.
Inoltre, altre abitudini di vita possono influenzare positivamente il Suo stato di salute, come una dieta equilibrata, un sonno ristoratore ed il supporto psicologico da parte della famiglia e degli amici.
Molte terapie farmacologiche sono risultate efficaci nel trattamento dei sintomi della SA. Si ricordi, però, che la SA colpisce ogni persona in maniera diversa e che ogni individuo reagisce in modo differente ai farmaci somministrati. Probabilmente dovrà provare diversi tipi di farmaci prima di scoprire quale sia la combinazione di essi che funziona meglio nel Suo caso.

Il controllo dei sintomi
La fisioterapia, le corrette abitudini posturali, i farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) sono alla base del trattamento del dolore e della rigidità causate dalla SA. L’Indometacina (Indocin®️) è il farmaco più largamente utilizzato e probabilmente il più efficace. Negli ultimi anni sono stati scoperti farmaci con azione simile, quali diclofenac (Voltaren®️), naproxen (Naprosyn®️), piroxicam(Feldene®️) e più recentemente gli inibitori della Cox-2, quali meloxicam (Mobic®️), celecoxib (Celebrex®️) e rofecoxib (Vioxx®️).
Qualche volta la somministrazione di alte dosi di FANS è necessaria per mantenere a lungo una buona efficacia, e ciò presenta degli svantaggi. I FANS possono causare significativi effetti collaterali, specialmente nel tratto gastrointestinale. Il maggior effetto collaterale dei FANS è la riduzione della mucosa protettiva nello stomaco che causa anche qualche irritazione locale gastrica. Ciò può comportare bruciore di stomaco, gastrite ed anche ulcere con possibile sanguinamento gastrico e duodenale. A volte farmaci aggiuntivi vengono prescritti per neutralizzare o prevenire la produzione di acido gastrico. I farmaci che riducono la secrezione gastrica nello stomaco (antagonisti dell’H2-recettore e inibitori della pompa protonica) sono più efficaci a questo scopo. Studi scientifici suggeriscono che una nuova classe di FANS, gli inibitori della ciclo-ossigenasi o Cox-2, venduti sotto svariati nomi, potrebbero ridurre il rischio di queste complicazioni gastrointestinali. Altri effetti collaterali sono la ritenzione idrica, mal di testa, vertigini e confusione.

Altre terapie
Nei casi più gravi di SA, i FANS potrebbero essere solo parzialmente efficaci, o i loro effetti collaterali talmente severi da impedirne l’uso prolungato. In questa circostanza, il Suo medico potrebbe suggerire di provare delle terapie di secondo livello, che includono i DMARDs (Disease Modifying Anti-Rheumatic Drugs) e altri farmaci.
Sulfasalazina
La Sulfasalazina (Salazopyrin) è conosciuta per la sua effettiva capacità di ridurre il dolore e la tumefazione articolare dell’artrite che colpisce le estremità distali degli arti nei malati di SA. Gli effetti collaterali sono relativamente infrequenti, ma possono includere mal di testa, gonfiore addominale, nausea e ulcere orali. Può determinare ridotta produzione di spermatozoi con conseguente infertilità maschile. Tale effetto collaterale si risolve alla sospensione della terapia. La Sulfasalazina deve essere assunta almeno per 3 mesi prima che raggiunga l’efficacia. Non è ben chiaro se la Sulfasalazina ha effetti sulla patologia vertebrale nella SA. Frequentemente devono essere eseguiti esami di laboratorio per la funzione epatica, renale e del midollo osseo.
Methotrexate
Originariamente creato come farmaco anti-tumorale, il Methotrexate è largamente utilizzato e molto efficace per il trattamento dell’Artrite Reumatoide. I reumatologi lo prescrivono a dosi più piccole rispetto alla chemioterapia con conseguente riduzione della tossicità. Gli effetti collaterali più frequenti sono ulcere orali e nausea, ma vengono quasi totalmente eliminati assumendo in contemporanea l’acido folico. E' un farmaco assolutamente tossico in gravidanza e potrebbe determinare malformazioni fetali. Non vanno assunti alcoolici durante il trattamento e non è prudente prescrivere il Methotrexate a soggetti portatori di epatiti. Frequentemente si richiedono sia esami per la crasi ematica sia tests di funzionalità epatica.
Corticosteroidi
I cortisonici come il prednisone sono efficaci nell’attenuare l’infiammazione associata alla SA, ma il loro utilizzo è limitato a causa dei possibili effetti collaterali a lungo termine come osteoporosi, cataratta e diabete. Le infiltrazioni di corticosteroidi nelle articolazioni infiammate possono portare sollievo temporaneo del dolore da artrite e borsite.

Le nuove terapie
Recentemente, la FDA (Food and Drug Administration) ha approvato una nuova classe di terapie di secondo livello (chiamate terapie biologiche) per l’Artrite Reumatoide. Queste nuove terapie hanno dimostrato buoni risultati anche nella spondilite. Nei malati che non rispondono adeguatamente ai FANS e alle altre terapie anti-reumatiche citate, l'impiego di farmaci biologici anti-TNF alfa può determinare un soddisfacente miglioramento clinico e contrastare l'evoluzione del danno spondilitico.
Questi farmaci vengono gestiti in Centri di Riferimento individuati dalle Regioni. Tra gli effetti collaterali segnaliamo l'incrementata incidenza di infezioni secondarie alla immunodepressione. I reumatologi dei centri, prima di somministrare tali farmaci, eseguono uno screening clinico e di laboratorio per individuare le possibili controindicazioni alla cura (Tubercolosi latente, infezioni, scompenso di cuore).

Admin
Admin

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 04.02.10

Vedi il profilo dell'utente http://spondilite.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Ciao a tutti

Messaggio  apple il Lun Feb 08, 2010 8:48 pm

Ciao a tutti, sono Ivan da Padova.
Ho scritto su spondilite.it e Novella mi ha indirizzato quì. Grazie della dritta.
Non so se questo post sia il più adeguato; spero di si.
Mi ri-presento perché mi sono iscritto anni fa, ma poi, per svariati motivi non ho più frequentato il forum, e me ne scuso.
Volevo portarvi la mia esperienza; cercherò di farlo in sintesi: dopo aver scoperto di essere affetto dalla nostra cara SA ho iniziato a curarla con antinfiammatori fermandomi a prendere giornalmente Orudis. Sono stato visto da un paio di reumatologi quì a Padova, i quali mi proponevano una terapia con farmaci biologici, ma rimanendo sempre poco chiari sugli effetti; questo mi ha fatto scegliere di non assumerli. Ho intrapreso una strada invece basata su magnetoterapia, curata dal mio medico di base, in concomitanza di integratori biodinamici e microiniezioni. Sembra funzionare; di recente ho fatto anche delle radiografie di controllo che attestano che la malattia non si è evoluta, ma che è pressoché stabile. Questo è un bene vero? o dovrebbe scomparire? non so. Cmq mi farò visitare da un altro reumatologo, anche perchè ultimamente mi sono riapparsi certi doloretti...
Scusate se mi sono dilungato un pò troppo.
Ciao a tutti.
avatar
apple
spondilo-curioso
spondilo-curioso

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 41
Località : Albignasego PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  tarantola17 il Lun Feb 08, 2010 9:59 pm

Se riesci a tenere a bada la malattia senza biologici, il mio consiglio è di non prenderli. Sono un ottima opportunità terapeutica ma non sono purtroppo privi di effetti collaterali, anzi tutt'altro, visto che nn si conoscono ancora tutti gli effetti che danno nel tempo (a me ora sembrano aver causato tremori).
avatar
tarantola17
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 07.02.10
Località : Azzano Decimo (PN)

Vedi il profilo dell'utente http://www.reumatoide.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  novella il Lun Feb 08, 2010 10:09 pm

Ivan se la malattia non avanza è un'ottima cosa. Sparire purtroppo non sparirà. Però se i danni non vanno avanti, tipo erosione, saldamento delle vertebre... allora va bene così. Io avendo avuto erosione alle sacroiliache, ho scelto di intraprendere la strada del biologico e mi sono trovata bene. Certo non subito. Il remicade mi ha provocato psoriasi, poi mi hanno indirizzata verso l'humira e funziona bene, mi ha risolto la vita. Però, ripeto, io avevo un'erosione che avanzava. Se invece la tua spa è sotto controllo e non avanza, benissimo così... con i fans riuscirai a controllare i doloretti. Un abbraccio, sono contenta che sei tra noi
avatar
novella
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 44
Località : trieste

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  albertino il Dom Feb 28, 2010 11:31 pm

Ho già domandato ,tempo fa, se qualcuno di voi avesse avuto notizie riguardo alla data della commercializzazione di un nuovo
farmaco biologico che si chiama SIMPONI e il cui principio attivo, sempre non ricordi male, dovrebbe essere il GOLIMUMAB,
questo farmaco avrebbe già ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie per l'utilizzo a livello europeo per la cura oltre che della spondilite
anche dell' artrite reumatoide.

albertino
spondilo-curioso
spondilo-curioso

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 06.02.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  novella il Lun Mar 01, 2010 8:06 am

Cosa intendi per commercializzazione? Penso che l'unica possibilità sia che possa essere disponibile presso le strutture ospedaliere o distretti sanitari, come l'humira. Da come dice qua, pare essere già in uso... quindi penso dipenda dal reumatologo decidere se usarlo o no.

ARTRITE. UN NUOVO FARMACO PER TRE PATOLOGIE


- La Commissione Europea ha approvato l'impiego di golimumab come terapia sottocutanea, da somministrare una sola volta al mese, per il trattamento dell'artrite reumatoide (AR) in fase attiva di entità da moderata a grave, dell'artrite psoriasica (AP) progressiva in fase attiva, nonchè della spondilite anchilosante (SA) in fase attiva di grado severo. L'impiego di Simponi è stato approvato come iniezione sottocutanea al dosaggio di 50 mg, da effettuarsi una volta al mese, ed è indicato: - in associazione con metotrexate, per il trattamento dell'AR attiva di entità da moderata a grave nei pazienti adulti, in caso di risposta inadeguata alla terapia con un farmaco antireumatico modificante la malattia (Disease-Modifying Anti-Rheumatic Drug - DMARD), fra cui metotrexate. Simponi ha anche dimostrato di migliorare la funzionalità fisica in questa popolazione di pazienti; - in monoterapia o in associazione con metotrexate, per il trattamento dell'AP progressiva in fase attiva nei pazienti adulti, in caso di risposta inadeguata a una terapia precedente con DMARD. Simponi ha anche dimostrato di migliorare la funzionalità fisica in questa popolazione di pazienti; - per il trattamento della SA in fase attiva di grado severo nei pazienti adulti che hanno risposto in modo inadeguato alla terapia convenzionale. «Grazie a questa approvazione, Schering-Plough può ora immettere il farmaco sul mercato europeo, una delle cinque stelle della nostra pipeline di sviluppo - ha affermato Thomas P. Koestler , PhD, executive vice president e president Schering-Plough Research Institute - Grazie alla somministrazione sottocutanea una sola volta al mese, Simponi rappresenta una nuova opzione terapeutica importante e pratica per i reumatologi e i loro pazienti». Simponi è la prima e unica terapia sottocutanea contro il fattore di necrosi tumorale alfa (Tumor Necrosis Factor - TNF), da somministrare una volta al mese, approvata in Europa contemporaneamente per il trattamento dell'AR, dell'AP e della SA. Simponi è disponibile in commercio con due tipi di dispositivi: la penna SmartJectâ„¢, un nuovo autoiniettore concepito per soddisfare le esigenze dei pazienti affetti da artrite oppure una siringa preriempita. «E' stato dimostrato che Simponi riduce significativamente i segni e i sintomi e migliora la funzionalità fisica in corso di artrite reumatoide, spondilite anchilosante e artrite psoriasica, tre malattie reumatiche invalidanti» ha affermato Iain B. McInnes , MD, PhD, FRCP, professore di Medicina Sperimentale, Università di Glasgow, uno degli sperimentatori. «Grazie a questa approvazione, ora i reumatologi e i pazienti dispongono di una terapia anti-TNF efficace, da somministrare per via sottocutanea una sola volta al mese, per il trattamento di queste malattie reumatiche». L'efficacia e la sicurezza di Simponi sono state studiate nell'ambito di un programma generale di sviluppo di fase 3, che includeva oltre 2.000 pazienti affetti da AR attiva di entità da moderata a grave, AP attiva e SA attiva. Nel corso di studi clinici di fase 3 sull'artrite reumatoide, in cui sono stati inclusi pazienti che non avevano risposto in modo adeguato a metotrexate e pazienti precedentemente trattati con farmaci anti-TNF, Simponi si è dimostrato efficace indipendentemente da un precedente trattamento.


Fonte: Articolo pubblicato il 16/11/09, di Lapo Sermonti
avatar
novella
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 3304
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 44
Località : trieste

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  albertino il Lun Mar 01, 2010 12:24 pm

Intendo che il farmaco non sia ad oggi ancora nella disponibilità dei reumatologi, mi si dice dovrebbe esserlo a breve,
ma al momento in nessun modo riesco a saperne di più.

albertino
spondilo-curioso
spondilo-curioso

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 06.02.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  tarantola17 il Lun Mar 01, 2010 3:23 pm

albertino ha scritto:Ho già domandato ,tempo fa, se qualcuno di voi avesse avuto notizie riguardo alla data della commercializzazione di un nuovo
farmaco biologico che si chiama SIMPONI e il cui principio attivo, sempre non ricordi male, dovrebbe essere il GOLIMUMAB,
questo farmaco avrebbe già ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie per l'utilizzo a livello europeo per la cura oltre che della spondilite
anche dell' artrite reumatoide.

E' già utilizzato in Italia. Io nn posso farlo per gli ana alti ma il medico mi ha detto che è già dispondibile.
avatar
tarantola17
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1237
Data d'iscrizione : 07.02.10
Località : Azzano Decimo (PN)

Vedi il profilo dell'utente http://www.reumatoide.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  Ladylu il Sab Apr 10, 2010 10:29 pm

Ciao ivan sono luci mi piacerebbe sapere qualcosa di più sulla terapia che fai :?:
Volevo portarvi la mia esperienza; cercherò di farlo in sintesi: dopo aver scoperto di essere affetto dalla nostra cara SA ho iniziato a curarla con antinfiammatori fermandomi a prendere giornalmente Orudis. Sono stato visto da un paio di reumatologi quì a Padova, i quali mi proponevano una terapia con farmaci biologici, ma rimanendo sempre poco chiari sugli effetti; questo mi ha fatto scegliere di non assumerli. Ho intrapreso una strada invece basata su magnetoterapia, curata dal mio medico di base, in concomitanza di integratori biodinamici e microiniezioni.
Magnetoterapia OK so di che si parla , ma che cosa intendi per integratori biodinamici e microiniezioni di che? Mi interessa molto facci sapere come procede. :lol:
avatar
Ladylu
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1852
Data d'iscrizione : 29.03.10
Località : nord-sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamenti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum