DUE FARMACI CONTRO L' ARTRITE IDIOPATICA GIOVANILE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

DUE FARMACI CONTRO L' ARTRITE IDIOPATICA GIOVANILE

Messaggio  enrico il Ven Dic 21, 2012 6:40 am




Due farmaci contro l’artrite giovanile

Commenti (0)
Facebook A- A= A+ L’ospedale GasliniGenova - Hanno nomi difficili - Canakinumab e Tocilizumab - ma sono già diventati familiari ai piccoli pazienti del Gaslini di Genova e di altri 400 ospedali nel mondo che lottano contro «l’artrite idiopatica giovanile sistemica». Sono infatti due farmaci che, grazie a uno studio eseguito anche sui pazienti genovesi dai ricercatori dell’istituto, da oggi potranno sconfiggere la malattia.

Ricercatori del Gaslini, a capo di una rete di circa 400 centri di ricerca in 40 Paesi nel mondo chiamata Printo, hanno infatti dimostrato l’efficacia dei due nuovi farmaci. I loro studi sono stati pubblicati sull’ultimo numero del New England Journal of Medicine che nell’editoriale parla di «una nuova era nel trattamento di questa malattia rara».

Gli artefici della scoperta sono Alberto Martini, direttore dell’Unità di Pediatria e Reumatologia del Gaslini e direttore di Printo, e Nicolino Ruperto, ricercatore della Pediatria e Reumatologia del Gaslini e primo firmatario di uno dei due studi. L’artrite idiopatica giovanile sistemica colpisce 1 bimbo ogni 10 mila, hanno spiegato oggi in una conferenza stampa, ed è la forma più grave di artrite giovanile perché presenta anche una alterazione dello stato generale, con febbre elevata.

Due anni fa Alberto Martini e Nicolino Ruperto hanno siglato un accordo con due case farmaceutiche per lo studio dei due farmaci per attuare una ricerca indipendente sul loro sviluppo. Oggi, con l’aiuto della rete, ne hanno dimostrato l’efficacia. Il loro studio ha coinciso con quello di un’altra rete di centri di ricerca in Usa e Canada.

«Il Canakinumab è un anticorpo diretto contro interleuchina 1, il Tocilizumab è diretto invece contro il recettore solubile di interleuchina 6» ha spiegato il professor Alberto Martini. «Entrambe le interleuchine - ha detto Ruperto - hanno un ruolo centrale nel generare il processo infiammatorio provocando una artrite severa e sintomi generali come febbre elevata e persistente. In un’alta percentuale di pazienti l’utilizzo di uno dei farmaci induce remissione della malattia o un miglioramento molto importante».

Martini sottolinea che «i farmaci sono destinati a pazienti che erano trattati soprattutto con cortisone. Rivoluzioneranno il trattamento e miglioreranno in modo sostanziale la sua prognosi a lungo termine». È soddisfatto il direttore generale del Gaslini Paolo Petralia: «I due studi portano al letto del paziente farmaci efficaci e sicuri rappresentano l’esemplificazione più evidente della perfetta sinergia tra clinica e ricerca del nostro Irccs - ha spiegato -. Cura e ricerca, e poi formazione continua, per continuare ad essere leader nella assistenza pediatrica e nella ricerca scientifica: in questa sfida risiede lo sviluppo del Gaslini, Istituto “di ricerca e cura”, con la condizione unica di essere anche struttura ospedaliera con tutte le specialità mediche e chirurgiche, e struttura universitaria».

© Riproduzione riservata

avatar
enrico
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1262
Data d'iscrizione : 07.03.11
Età : 62
Località : santa elisabetta AG

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum