FIBROMIALGIA MUSCOLARE,COME RICONOSCERLA E CURARLA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

FIBROMIALGIA MUSCOLARE,COME RICONOSCERLA E CURARLA

Messaggio  enrico il Ven Mag 09, 2014 9:28 am

Fibromialgia muscolare, come riconoscerla e curarla
28-04-2014 - Gregorio Alfieri

La diagnosi si basa esclusivamente sull'analisi dei sintomi e dei segni clinicamente valutabili.




La Fibromialgia muscolare è una sindrome reumatica che interessa l'apparato muscolare tendineo. La sua diagnosi è particolarmente complessa perchè, attualmente, non può essere confermata da alcuna indagine ematica o di altro tipo, ma si basa esclusivamente sull'analisi dei sintomi e dei segni, cioè dei disturbi accusati dal paziente e dei segni constatati dal medico, ed è resa ancora più difficile dal fatto che il quadro clinico è alquanto simile a quello di altre patologie quali polimiosite, polimialgia reumatica, ecc.

Il reumatologo effettua la diagnosi avvalendosi di un protocollo diagnostico standardizzato che include esami (risonanza magnetica, scintigrafia, radiografia, ecc.) e analisi anamnestica con palpazione dei 18 "tender points" cioè dei "punti dolorabili" (sono le regioni del corpo in cui i tendini si innestano ai muscoli ); in presenza di fibromialgia almeno 11 risulteranno doloranti.

Dal momento che le cause della malattia non sono note, per la sua cura non esiste un protocollo preciso, ma varia in base alle manifestazioni cliniche della patologia sui singoli pazienti. La terapia farmacologica mira principalmente a tenere sotto controllo la sindrome dolorosa, ma si avvale anche di farmaci miorilassanti per rilassare e distendere le fasce muscolari irrigidite e di farmaci antidepressivi che, potenziando l'attività della serotonina agiscono su uno dei meccanismi centrali di questa malattia.

Il riposo ed un adeguato programma di attività fisioterapica e fisica permettono di ottenere un graduale miglioramento delle condizioni fisiche che però va sempre accompagnato da una contestuale terapia psicologica a causa delle possibili ricadute e delle inevitabili ripercussioni che questa malattia ha sulla qualità della vita di chi ne è affetto.

Notevoli benefici possono essere apportati anche con la dieta. L'eliminazione, o almeno una drastica riduzione, di zucchero raffinato, grassi, sale e proteine animali, accompagnata da un maggiore consumo di frutta, verdura, e proteine vegetali si è dimostrata in grado di apportare un notevole miglioramento della sintomatologia e perciò va senz'altro presa in considerazione nella cura della fibromialgia.



avatar
enrico
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1262
Data d'iscrizione : 07.03.11
Età : 62
Località : santa elisabetta AG

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum