DIAGNOSI TEMPESTIVE CON I PERCORSI DIAGNOSTICI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

DIAGNOSI TEMPESTIVE CON I PERCORSI DIAGNOSTICI

Messaggio  enrico il Lun Lug 13, 2015 1:50 pm

Malattie reumatiche: diagnosi tempestive con i Pdta.
Pubblicato il 20/3/2015 da Cristina Del Ferraro
malattie reumatichePercorsi organizzati per diagnosi, cura e assistenza delle malattie reumatiche.
I Pdta favoriscono la diagnosi in tempi brevi, per ridurre disabilità e costi sociali di artrite reumatoide, artrite psoriasica e spondilite anchilosante.

Sono queste tra le patologie reumatiche più invalidanti, che colpiscono parte della popolazione e registrano costi sociali molto alti, secondo una recente indagine della Amrer (Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna).

Malattie che colpiscono diverse fasce della popolazione tra i 20 e i 40 anni, e che fanno registrare un alto numero di esenzioni ASL, oltre a creare disagi personali e lavorativi al paziente, a causa della progressiva invalidità.

In particolare, l’artrite reumatoide e le varie forme di artriti croniche colpiscono diversi pazienti, creando uno stato di continua necessità di cure mediche, a causa della costante infiammazione delle articolazioni.
L’artrite cronica di tipo sclerosi lupus eritematoso, per esempioo, è meno diffusa ma riguarda in definitiva comunque circa il 12% delle esenzioni ASL.

Una diagnosi tempestiva dell’artrite può aiutare i pazienti e il sistema ASL.
prevenzione artriteI disagi avvengono prima di tutto in fase diagnostica, perché già dai sintomi spesso si nota un continuo passaggio del paziente da uno specialista all’altro, prima di arrivare alle visite specialistiche in reumatologia.

Un percorso troppo lungo per riuscire a migliorare la condizione di chi si trova in situazioni complesse anche per compiere i piccoli gesti quotidiani, lenire il dolore e ricevere cure tempestive.

È fondamentale una diagnosi a breve termine rispetto alla comparsa dei sintomi dell’artrite, dato che spesso, più passa il tempo più si diffondono i casi di disabilità progressiva.
I pazienti, come suddetto, passano spesso da uno specialista all’altro prima di rivolgersi al reumatologo, che è invece una figura di medico specialista importante per coordinare le varie fasi della diagnostica e la terapia più adatta per artriti croniche.

Inoltre, esami non idonei vengono a volte effettuati senza motivo per una mancata diagnosi, aggravando i costi ASL e sottoponendo i pazienti ad inutili indagini cliniche.

PDTA, percorsi diagnostici per i malati reumatici.
Per questo diverse associazioni come quella dei malati di malattie reumatiche (Anmar – Associazione Nazionale Malati Reumatici), propongono percorsi diagnostici, di cura e assistenza ben precisi, in modo da non creare disagi ai pazienti e ottimizzare le risorse.

diagnosi artrite PdtaI Pdta (percorsi diagnostici-terapeutici-assistenziali) sono organizzati per evitare le lunghe attese di visite ed esami, spostamenti per mancanza di servizi di reumatologia e visite reumatologiche specialistiche nel propria provincia.

Percorsi organizzati dalla diagnosi precoce alla cura e riabilitazione, che coinvolgano i medici di famiglia, i centri reumatologici e i reparti di ospedali e strutture sanitarie.

Il progetto Pdta è stato presentato da tempo e, in particolare, in questi ultimi mesi in diverse regioni italiane, per illustrare il programma di risparmio economico e benessere sociale per queste tipologie di malati reumatici – colpiti da malattie reumatiche infiammatorie a auto-immuni.

Per ogni informazione, è possibile seguire i progetti Anmar, un’associazione fortemente attiva nel settore della prevenzione e informazione sulle malattie reumatiche.



avatar
enrico
gran-HLAB27+
gran-HLAB27+

Messaggi : 1262
Data d'iscrizione : 07.03.11
Età : 62
Località : santa elisabetta AG

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum